mercoledì 17 ottobre 2007

Dublino, 17 ottobre 2007

Prima di partire ero sicura che non poteva essere altrimenti: mi hanno messo subito nel corso pre - intermedio, intermedio.
A me piace troppo chiacchierare e quindi quando sono all'estero imparare la lingua del posto diventa un bisogno primordiale.
Ho delle lacune gigantesche nella grammatica ma non se n'è ancora accorto nessuno perchè la sera al posto di andarmi ad ubriacare sto a casa a studiare cercando di recuperare quello che mi manca rispetto agli altri (il mio non è tutto senso del dovere, direi che tale comportamento è dettato in buona parte dalla mancanza di soldi!).
Stamattina mentre venivo a scuola sono riuscita ad incontrare gli occhi di qualcuno, cosa che fino ad oggi sembrava impossibile. Qui ognuno segue la sua strada e se non stai attento ti investono sia se stanno a piedi che se stanno in macchina... e non parliamo poi di quelli che stanno in bici!
Sto pensando seriamente di comprarmi un monopattino, per arrivare a scuola ci vogliono 45 min a piedi con ritmo andante e tutte le mattine mi tocca correre (chi mi conosce sa bene che sono una ritardataria cronica).
Non ho ancora conosciuto neanche un irlandese (a parte la signora che mi ospita e gli insegnanti della scuola), l'unica persona con cui ho parlato per un bel pò fuori dalla scuola, è stato un brasiliano che parla un ottimo inglese ma con cui ho parlato un ottimo portoghese, cacchio!!!
Stasera ci sarà un'uscita collettiva internazionale, una di quelle serate in cui ormai sono diventata bravissima a mimetizzarmi tra i "giovanissimi" e in cui mi diverto come una pazza a ballare alla mia maniera, Andrea, Federica, Paolo e chi ha avuto il piacere di passarne una con me sa bene che significa (-:
Ora vi saluto che vado a comprarmi le lenzuola, non ce la faccio più a dormire sull'asciugamano e sotto il giacchetto!!!
Baci a tutti

Nessun commento: